Assocoin tra i relatori del Confidi Day 2017

Ecco l’intervento del Presidente Dott. Andrea Nicastro e del Vice-Presidente Avv. Nino Cortese al workshop: “STRATEGIE COMMERCIALI E BUSINESS MODEL – INNOVAZIONE NELLA FINANZA E NEL CREDITO PER IL CONFIDI 4.0“.


La fabbrica della fiducia e la moneta di internet: Blockchain e Bitcoin

Il settore dei confidi, come l’intero settore finanziario, necessita di cambiamenti se vuole restare al passo con il mondo della finanza moderna. Si può trarre dunque spunto dalle ultime tecnologie innovative come la Blockchain? Blockchain e criptovalute sono concetti ormai inflazionati sui media di tutto il mondo. Ma mentre in passato venivano demonizzati, rappresentati solo come strumenti pericolosi e altamente speculativi, oggi la tendenza sembra essere cambiata verso un’apertura, anche in chiave regolamentare da parte delle istituzioni. I numeri parlano chiaro, sebbene ci sia ancora molta confusione attorno a questa tematica i volumi delle criptovalute crescono in modo esponenziale, superando ad oggi i 300 mlrd. di dollari. Per fare chiarezza intorno a questi argomenti è nata Assocoin, il centro studi con un focus specifico sulla tecnologia Blockchain e le Criptovalute ed in generale sulla finanza innovativa. Quale può essere il collegamento con il mondo dei confidi? I punti di contatto possono essere tanti, si va dalla semplice conversione di parte della cassa in criptovalute (opzione interessante specie in chiave di rendimenti finanziari), fino all’applicazione della tecnologia Blockchain, capace di gestire attraverso smart contract operazioni finanziarie in modo intelligente ed automatizzato, si pensi ad esempio alla possibilità di gestire le escussioni in modo certo, sicuro ed automatico con uno smart contract, riducendo la possibilità di contenzioso tra confidi e banca. Da non sottovalutare è il mondo delle ICO (Initial Coin Offering), in continua crescita, e che rappresenta un sistema in grado di finanziare un progetto innovativo attraverso l’emissione dei c.d. token. I progetti innovativi dei confidi, come la possibilità di creare una rete 106-112 con la finalità ultima di erogazione diretta del credito per le PMI, potrebbero essere finanziati tramite una ICO, generando valore per i possessori dei token e per il sistema dei confidi in generale. L’intervento non prevede slides di supporto.